Cos'è l'Approccio Olistico?

L'Olismo (dal greco όλος, cioè "la totalità"), teoria biologica secondo la quale l'organismo può essere considerato solo nella sua totalità e completezza e non come somma di parti irrelate.

Un tipico esempio di struttura olistica è l'organismo biologico: un essere vivente, in quanto tale, va considerato sempre come un'unità-totalità non esprimibile con l'insieme delle parti che lo costituiscono.

Nell’Approccio Olistico alla persona si riconosce l’esigenza di operare su più livelli per produrre uno stato di reale benessere. Ogni aspetto, o ”parte dell’individuo”, e’ correlata a tutte le altre e tutte si influenzano reciprocamente. Possimo considerare tre vie d’accesso, Corpo-Mente e Spirito, che ci permettono di raggiungere il benessere totale, il benessere olistico.

In un panorama socio-culturale di grandi cambiamenti le discipline naturali sono divenute il punto di riferimento per il nuovo paradigma sociale di consapevolezza.

In Italia l'attività dell'operatore olistico è liberamente esercitabile, deve però avere delle caratteristiche ben chiare e non sforare assolutamente in ambito medico-sanitario o estetico. A seguito del varo da parte del Parlamento della legge 14 gennaio 2013, n.4, "in materia di professioni non organizzate" la figura dell'Operatore Olistico o del Counselor è stato inserito tra le professioni intellettuali.

Il Counselor è la figura professionale che, attraverso le proprie conoscenze e competenze, è in grado di ascoltare empaticamente una persona che riferisce un problema, un disagio esistenziale e o relazionale. Il Counselor è un professionista che offre percorsi di crescita personale che non riguardano necessariamente disagi o problemi, ma che individuano un percorso di auto-conoscenza e auto-consapevolezza della persona.

Il Counselor Olistico è una nuova figura professionale che nasce all’interno del paradigma contemporaneo in cui tutto è considerato interdipendente.

All’interno di questa visione, qualsiasi problema del singolo è interconnesso con una rete di situazioni/relazioni tra loro imprescindibili.

Il professionista si avvarrà quindi di strumenti pedagogici che riconoscono la persona come un’intarsiatura di un insieme più ampio ed opererà nella relazione d’aiuto con un cuore e una mente aperta al misterioso, capace di restituire umanità e amorevolezza nell’interlocuzione d’aiuto.

La sofferenza o il disagio in questo contesto, non sono visti come disarmonia, ma come mancanza di libertà. Non sono nemici da sconfiggere, ma “portatori” di messaggi a volte scomodi da leggere e portare alla luce della consapevolezza, ma essenziali per intraprendere un precorso di crescita.

Il Counselor Olistico, quindi, accompagna con umiltà e chiarezza d’intenti la persona in quello spazio di silenzio e di trasmutazione in cui tutto può compiersi.

La Professione del Counselor Olistico: Sostanzialmente questo tipo di Counseling è espletato nella “relazione d’aiuto” ed è considerata dal professionista come un momento di crescita e d’apprendimento continuo. Il Counselor Olistico, non usa diagnosi, non prescrive cure o rimedi e soprattutto non promette guarigioni. L’intento è quello di sostenere l’individuo nel tentativo di risvegliare quella coscienza originaria che ci abbandona durante la crescita per uniformarci e sopravvivere in un organismo culturale in cui nessuno più riesce a riconoscersi.

L’Operatore Olistico è un facilitatore della Salute e dell’evoluzione e del benessere e lavora con metodologie o approcci integrati. Egli opera con le persone sane o con la parte sana delle persone “malate” per ritrovare l’armonia psicofisica attraverso l’uso di tecniche naturali, energetiche, artistiche, culturali e spirituali. Egli stimola un naturale processo di trasformazione e crescita della consapevolezza di Sé. Si può definire come un promotore di “Salutogenesi.”

Ciò che rende fondamentale la figura dell’operatore olistico è la sua consapevolezza della situazione culturale globale e dell’importanza del lavoro sulla coscienza umana per orientare l’attuale stato del pianeta verso una direzione positiva e sostenibile.

La Professione dell’Operatore Olistico: L’operatore olistico aiuta la persona a ritrovare l’armonia psicofisica attraverso l’uso di tecniche naturali, energetiche, psicosomatiche, artistiche, culturali e spirituali, stimolando un naturale processo di trasformazione e crescita della consapevolezza di sé. L’operatore olistico non è un terapeuta, non fa diagnosi e non cura malattie fisiche o psichiche, non prescrive medicine o rimedi. Ciò che rende fondamentale l’operatore olistico è la sua consapevolezza della situazione culturale globale e l’importanza del lavoro sulla coscienza umana per orientare l’attuale stato del pianeta verso una direzione positiva e sostenibile.

Share/Save