Gli Organi interni e le Emozioni

Essendo uno studioso di Buddhismo esoterico, arrivato in Giappone dalla Cina, Usui non basò il suo metodo Reiki sulla teoria indiana dei chakra o sul sistema occidentale delle ghiandole endocrine, ma sulla Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e sul Qi Gong.

Gli Organi interni del corpo, oltre che alla funzione fisiologica che prenderemo in esame, assolvono a una funzione energetica o simbolica che corrisponde a ciò che conosciamo con il nome di "emozione".

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, ogni organo ha una componente fisica/materiale (jing), una componente energetica (qi) ed una componente psicoemotiva (shen). Quest’ultima viene definita “anima vegetativa” dalla tradizione taoista.

Il trattamento Reiki dei cinque organi da energia rispettivamente ai Reni, ai Polmoni, al Fegato, alla Milza e al Cuore.

Per ognuno degli organi presi in esame, verranno elencate le cosiddette "emozioni luce", le "emozioni ombra", gli organi collegati e l'elemento che viene accostato a quella parte dell'organismo.

 

Per "emozione luce", si intende l'emozione positiva che simbolicamente è collegata alla funzionalità di quel determinato organo, e che può essere dedotta dalla sua funzione fisiologica.

Per "emozione ombra", si fa riferimento invece a quelle emozioni che tendono a svilupparsi in sostituzione dell'emozione luce, nel caso questa venga a mancare. La percezione dell'emozione ombra da parte dell'individuo può esprimersi attraverso l'apparizione di un sintomo nell'organo collegato.

Per quanto riguarda gli altri organi collegati, il riferimento principale è alla Teoria dei 5 Elementi alla base della Medicina Tradizionale Cinese.

 

Shen del cuore (di origine celeste): assicura la corretta presenza mentale (consapevolezza), la coscienza, la lucidità, la serenità, l’allegria, l’equilibrio. In caso di turbe: euforia maniacale, delirio, follia, agitazione, inquietudine, ebetudine, assenza mentale (crisi di assenza), mente, sguardo spenti, facilità al pianto e alla tristezza (spesso immotivati).

 

Hun del fegato (di origine celeste): coraggio, progettualità, creatività, fantasia, estroversione, reattivita’, vigilanza. In caso di turbe: collera, rabbia, violenza (verbale e fisica), mancanza di senso del pericolo, iper onirismo, frustrazione, depressione rabbiosa, istinto di autopunizione, collera implosivi, tendenza al masochismo.

 

Yi della milza (di origine terrena): riflessione, proposito, intenzione, buon senso e capacita’ analitica e valutativa. In caso di turbe: rimuginazione, razionalita’ eccessiva, ansia da rimuginazione, ossessione, fissità mentale, superficialità, incapacità di riflettere, persona sprovveduta, si agisce con leggerezza e avventatamente.

 

Po del polmone (di origine terrena): è il contrappeso dello Hun. Il Po assicura l’istinto di sopravvivenza, l’introversione e l’autoconservazione, amore per se stessi, la percezione del proprio se, introspezione, la capacità di proteggersi e prendersi cura di se. Il Po garantisce l’accettazione della relazione con l’altro, ossia l’essere aperti e ricettivi alle altre persone quando vogliono entrare in relazione con noi; lo Hun, al contrario, garantisce il protagonismo e lo spirito di iniziativa nell’intraprendere relazioni con gli altri. In caso di turbe: tristezza acuta, pianto fragoroso (con singhiozzi profondi), disperazione, depressione, facilità al pianto sommesso e depresso, tristezza cronica.

 

Zhi dei reni (origine umana): è la volontà, la costanza, la determinazione, la capacità di portare a termine ciò che si è iniziato, ossia il proprio progetto di vita (ricordiamo che invece il fegato fa progetti a breve e medio termine). Turbe: inconcludenza, tendenza alla paura e allo spavento, incostanza, iniziare 100 cose e non finirne una, dispersione, insicurezza, arrendevolezza, non voler vivere (dalla lieve depressione..fino alla tendenza suicida).

 

(Qi Bo) “Quando il qi ed il sangue sono completi ed armonizzati, quando wei qi ed ying qi sono completi e non sono ostacolati, quando i 5 zang sono completi e maturi,
allora lo shen prende residenza nel cuore e nella mente, lo Hun ed il Po sono contenuti negli zang e l’essere umano è completo

Ling Shu – Cap. 54

 

Possiamo dire che la concezione classica cinese distingue il concetto di “anima”, Ling, da quello di “spirito”, Shen. L’ideogramma di Ling contiene i caratteri “pioggia” e “sciamano”: rimanda quindi agli antenati ed alle pratiche ancestrali a loro dedicate. Il riferimento è al termine Zong, che si può tradurre con antenati.

Reni



Funzione fisiologica

filtro

Funzione simbolica

protezione, purificazione

Emozione luce

tenerezza, fiducia

Emozione ombra

paura,diffidenza, rigidità

Organi correlati

orecchie, vescica urinaria

 

 Polmoni



Funzione fisiologica

scambio gassoso

Funzione simbolica

comunicazione

Emozione luce

libertà, coraggio, fede

Emozione ombra

tristezza, solitudine

Organi correlati

naso, intestino crasso

 

Fegato



Funzione fisiologica

sintesi delle proteine, produzione e accumulo di energia

Funzione simbolica

trasformazione della materia in energia

Emozione luce

comprensione, saggezza, gentilezza

Emozione ombra

rabbia, ira, invidia, rancore, frustrazione

Organi correlati

occhi, vescica biliare (cistifellea)

 

Milza



Funzione fisiologica

produce anticorpi

Funzione simbolica

protezione

Emozione luce

apertura, disponibilità

Emozione ombra

chiusura, preoccupazione

Organi correlati

pelle

 

Cuore



Funzione fisiologica

circolazione del sangue, portare nutrimento alle cellule

Funzione simbolica

movimento incessante di crescita e rinnovamento

Emozione luce

gioia, entusiasmo, gioco, innocenza, leggerezza

Emozione ombra

sforzo, fatica, freddezza, noia, apatia, ingratitudine

Organi correlati

lingua, intestino tenue

 

Stomaco



Funzione fisiologica

digestione delle sostanze

Funzione simbolica

analisi

Emozione luce

aggressività, iniziativa, potere, organizzazione

Emozione ombra

frustrazione, rifiuto, impotenza, rinuncia

Organi correlati

denti, unghie, capelli

 

Intestino



Funzione fisiologica

assorbimento del cibo ed espulsione delle scorie

Funzione simbolica

cogliere l'attimo, discernere tra il bene e il male

Emozione luce

generosità, distacco, lasciar andare il controllo

Emozione ombra

avarizia, grettezza, controllo, attaccamento

Organi correlati

cuore, polmoni, cervello

 

Pancreas



Funzione fisiologica

digestione delle sostanze, metabolismo degli zuccheri

Funzione simbolica

trasformazione

Emozione luce

dolcezza, compassione, autostima

Emozione ombra

freddezza, distacco, rinuncia, sfiducia

Organi correlati

stomaco, milza

 

Share/Save