La Gestalt Analitica

La Gestalt si rivolge a persone sofferenti con disturbi psicosomatici o che soffrono di problemi esistenziali. La terapia della Gestalt attraverso tecniche bioenergetiche, l’analisi del carattere di Reich ed il lavoro sul sogno, mira all’integrazione consapevole di tutte le parti del paziente, utilizzando l’esperienza nel "qui ed ora" come elemento fondamentale per raggiungere tale obiettivo.

Il corpo ed il mondo interno del paziente, sono le fonti dalle quali l’esperienza può prendere avvio e concretizzarsi.

La parte analitica junghiana, integrata a quella gestaltica, mira a iscrivere il processo esperienziale nel qui ed ora del paziente, in una cornice di analisi del profondo,  al fine di trovare un migliore equilibrio interno, evitando risoluzioni sintomatiche. Una terapia alla ricerca della totalità, dell’olismo e dell’unificazione della personalità.

Cos’è la Gestalt?

La gestalt si rivolge a persone sofferenti con disturbi psicosomatici o che soffrono di problemi esistenziali.

I principi fondamentali della Gestalt sono:
- Il qui ed ora: la difficoltà viene affrontata nell’ambito del momento presente con una presa di coscienza globale che riguarda l’individuo;
- L’adattamento creativo all’ambiente;
- Il ciclo di contatto: riguarda il contatto con una persona, con un bisogno o con un’emozione;

La nevrosi per Perls, fondatore della Gestalt, è legata all’accumulo di gestalt incompiute, di bisogni non soddisfatti, vale a dire di difficoltà ripetute tra l’individuo e l’ambiente.

a cura della Dott.ssa Sara Frinconi

Share/Save